Il mio nome Maria Felicita Luce, il luogo di nascita naturalmente Santa Anatolia – Borgorose RI. Luogo amato incondizionatamente malgrado tutto.
Studi: Diploma – tecnico elle attività alberghiere. Professione attuale: segretaria d’albergo
Frasi che hanno segnato la mia vita: ” Questo lavoro non fa per Lei!” detto da un albergatore all’inizio del mio primo lavoro, infatti è una vita che lo faccio, ma aveva ragione, questo lavoro non fa per me! Amo scrivere, con quali risultati lascio a chi mi legge decidere. Amo molto anche leggere,amo vedere libri sparsi per la casa e sul mio comodino, amo cucinare, cucire (con scarsi risultati), lavorare a maglia e coltivare erbe aromatiche.
Odio l’ipocrisia, la sopraffazione, la furbizia e la cattiveria.
Ciò che mi fa più paura è l’imponderabile, ciò che mi inebria è il profumo dell’erba a primavera e dei tigli ad inizio luglio. Ciò che mi incanta è la neve mentre cade. Ciò che mi deprime e la neve che si scioglie e diventa fango e le giornate grigie senza pioggia, senza neve, senza vento, quelle giornate immobili dove sembra possano accadere solo cose tristi.
Ma ciò che mi è indispensabile per vivere è un cielo azzurro e senza nuvole contro il quale si stagliano nitide le mie montagne o un cielo di velluto nero con la luna sorgente dal monte Velino ad illuminare il circondario ammantandolo di mistero e magia!

»

    • Ho letto solamente la prima ” Maggio,i fioretti e la sagna”. La storia è bellissima sarei proprio voluta stare lì con te, complimenti è proprio un bel racconto. ( La sagna è meglio, anche se io avrei aggiunto un pò di mozzarella ).

      • Grazie Alessandra! Lo so adesso ci mettiamo anche la mozzarella, ma io in questi posts racconto le cose come erano un tempo e la mozzarella da noi è arrivata solo neglia anni ’60 (credo) prima non si usava metterla. Forse mettevano del formaggio di mucca. Continua a leggere! Ciao

  1. ciao zia sono le 11.55 e mi sono collegata alle 11.55
    sono felice di poterti scrivere un commento ogni giorno,,,,, senti posso darti un consiglio da pubblicare sul tuo blog?
    se si allora: scrivi la ricetta del serpentone e la storia della scatola di latta, quella che mi hai inviato l’anno scorso
    comunque sono contenta se la pubblichi , bacioni eleonora 🙂
    CIAOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO
    TVTRPBN

    • Grazie per i complimenti! Sarei veramente molto felice se tu creassi un link con torano.ue, veramente felice!
      Non siamo cugini?
      Sto per scrivere altre cose, mi sono un attimo bloccata per vari motivi di ordine lavorativo. Ciao e grazie ancora!

    • Grazie! Conosco il vostro sito, l’avevo già visitato in precedenza. Devo farvi i miei complimenti perchè mi sembra molto ben fatto e sono veramnente felice di avere un collegamento con voi. Credo che le radici siano importanti, senza dimenticare il presente naturalmente. Un albero senza radici cade al primo soffio di vento, perciò, radici profonde e chioma che segue il vento! Ciao

  2. bellissimo blog maria sono una amica di lele e non ti conosco però hai davvero molta pazienza continua cosi un blog pieno di storie affascinanti

  3. Buongiorno Maria Felicita,
    rieggevo un po’ il tuo blog e pensavo di proporti una mia idea che ho avuto tanto tempo fa e che credo potresti sviluppare (o con me o con chi credi).
    Mi piacerebbe fare un documentario (ho sia la telecamera che i programmi per il montaggio video) sulla cucina delle nostre zone. Vorrei immortalare le nostre signore all’opera mentre fanno un piatto tipico e magari raccontano qualche aneddoto di gioventù, ancor meglio se parlato nel nostro dialetto (ovviamente poi verrà sottotitolato).
    Non dobbiamo farci sfuggire le signore che stanno sull’ottantina d’età che sono l’ultimo baluardo del tempo che fu.
    Valerio

    • Ciao Valerio è un’idea bellissima, io avevo un progetto simile però non filmato, una continuazione del mio blog con una ricetta per ogni famiglia santanatoliese con aneddoti familiari abbinati.
      Mi sono un po’ bloccata perchè non ho trovato terreno fertile, ma non ho rinunciato. La tua idea potrebbe abbracciare tutto il comune e sarebbe veramente interessante oltre che una testimonianza a futura memoria anche per quelli che verranno dopo.
      Se vuoi possiamo discuterne, presto sarò a Santa Anatolia e se vuoi potremmo incontrarci. Ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...